Chirurgia del Seno

Chirurgia del seno

Chirurgia del seno

Interventi di Chirurgia del Seno. Per un seno perfetto, tonico e naturale

La Chirurgia del Seno

Chirurgia del seno- Dr. Urso

La Chirurgia del Seno comprende tutti quegli interventi di chirurgia estetica che hanno come obiettivo il rimodellamento del seno, per ottenere un seno naturale, armonioso e tonico.

 

Argomenti trattati
  1. A chi è rivolta
  2. Quali sono gli interventi
  3. La Mastopessi
  4. La Mastoplastica Additiva
  5. La Mastoplastica Riduttiva
  6. La sostituzione di protesi mammarie
  7. La correzione del seno tuberoso
  8. Note
  9. La Ginecomastia (per l'uomo)
  10. Conclusioni

 

Chirurgia del seno- Dr. Urso

Le pazienti che richiedono un intervento al seno sono pazienti di tutte le età che non sopportano più il volume o l'aspetto del seno che hanno. Infatti un seno cadente, poco sviluppato o asimmetrico può comportare anche disagi fisici e psicologici.
Molto più frequentemente sono le pazienti di età adulta che si rivolgono al Chirurgo per intervenire sul seno. Il passare del tempo genera infatti un generale rilassamento dei muscoli mammari che generano un seno cadente, svuotato.

Proprio perchè il seno è una parte del corpo ritenuta molto importante da tutte le donne, ed anche per la presenza di diversi inestetismi a cui può andare incontro il seno, ci sono numerosi interventi previsti.
Il Dr. Giovanni Urso è specializzato nei seguenti principali interventi:

  • mastopessi
  • mastoplastica additiva
  • mastoplastica riduttiva
  • modifica del cosidetto "seno tuberoso"

Chirurgia del seno- Dr. Urso

L'intervento di Mastopessi si effettua nei casi in cui si presenta un seno cadente. Viene anche definito "lifting del seno". Questo tipo di intervento consiste nella ristrutturazione anotima della mammella. In tal senso il seno apparirà più sollevato e più tonico.

La mastoplastica additiva è un intervento di chirurgia estetica che mira ad aumentare il volume del seno attraverso l'inserimento di protesi. Il modellamento del seno lo rende con un aspetto naturale ed armonico. Di solito tale tipo di intervento è rivolto a risolvere i seguenti difetti estetici:

  • seno troppo piccolo
  • la perdita di volume del seno a causa di allattamento
  • presenza di mammelle diverse l’una dall’altra
  • variazione di volume e forma dopo un forte dimagrimento

L'intervento si esegue in regime di anestesia generale presso strutture sanitarie abilitate e certificate. Il Chirurgo procede a eseguire una incisione nella zona sotto mammaria. Dopodichè crea una tasca in sede dove verrà inserita la protesi in gel siliconico. Le attuali protesi sono assolutamente sicure e garantite a vita! Dopo l'inserimento, il Chirurgo procedere ad applicare i punti di sutura, che sono riassorbibili. Pertanto non è richiesto alcun intervento successivo per la loro eliminazione. Dopo l'operazione, alla paziente viene fatto indossare un reggiseno contenitivo. Questo accessorio deve essere portato per circa un mese.

Chirurgia del seno- Dr. Urso

Si consiglia l' intervento di mastoplastica riduttiva quando il seno della paziente presenta un volume eccessivo. Un seno eccessivamente voluminoso può infatti comportare problemi fisici, quale eccessivo sovraccarico sulle spalle, oltre a disagi fisici e quindi psicologici. Il Chirurgo pertanto opera su un seno voluminoso e procede alla riduzione del suo volume. L'intervento consiste nell'eliminare una parte dei tessuti, in particolare i tessuti tessuti adiposi, ghiandolari e cutanei. Ovviamente tali eliminazioni sono valutate dal Chirurgo nella globalità del seno che si andrà ad ottenere, perseguendo primariamente l'obiettivo di ottenere un seno il più naturale possibile. Al termine dell'intervento, il Chirurgo Estetico procederà l rimodellamento della zona dei capezzoli e dell'areola. 

Uno degli interventi più frequenti è quello dell''intervento della sostituzione di protesi mammarie già precedentemente inserite può avvenire per diversi motivi, quali:

  • quando la paziente desidera cambiare il tipo o le dimensioni delle protesi
  • è necessario il riposizionamento della protesi mammaria
  • si richiede il miglioramento estetico complessivo del seno
  • la sostituzione delle protesi mammarie precedenti per fastidi o problemi causati dall’incapsulamento
  • quando emergono insorgenze di complicanze
  • in caso di rottura della protesi (riferendosi solamente a protesi di vecchia generazione)

In tutti questi casi il Chirurgo procederà ad accedere alla sacca contenente la vecchia protesi utilizzando come accesso la cicatrice precedente, effettuando la sostituzione.

Chirurgia del seno- Dr. Urso

Si procede alla correzione del seno tuberoso a fronte della presenza di tale morfologia nel seno della paziente. Si definisce seno tuberoso la forma del seno "a tubero" o "a tubo", cioè quando si ha la presenza di un seno sviluppato in modo anomalo. In pratica quando la ghiandola mammaria è tutta concentrata in modo innaturale nella regione dell'areola. In tal caso il Chirurgo  procede a aumentare la base della ghiandola mammaria in modo da eliminare l'effetto del seno cadente, ed espandendo conseguentemente la pelle soprastante.

  1. In tutti i casi di interventi di chirurgia al seno è importante sottolineare che il Chirurgo si accerta che lo sviluppo del seno sia completo. Pertanto non si effettuano interventi su seni adolescenti ancora in fase di sviluppo.
  2. E' importante sottolineare che gli interventi al seno non pregiudicano la capacità di allattamento nel caso di future gravidanze.
Chirurgia del seno- Dr. Urso

Anche l'uomo può sottoporsi ad intervento di ginecomastia, cioè di rimodellamento del petto. L'intervento è consigliato a fronte dello sviluppo anomalo del volume del petto dell'uomo. Il cosiddetto "seno da donna" può infatti causare problemi fisici e psicologici nell'uomo che ne è affetto. Le cause di uno sviluppo anomalo del petto di un uomo possono essere molteplici. In ogni caso la ginecomastia risolve in maniera definitiva l'eccessivo volume del petto.

 

 

10. Chirurgia del seno - Conclusioni

Chirurgia del seno- Dr. Urso

Pertanto per tutte le donne che si trovano con un seno cadente, flaccido e giù di tono, la Chirurgia del Seno può veramente cambiare l'aspetto complessivo del corpo e ristabilire le giuste proporzioni con il corpo.
Il chirurgo Estetico Dr. Giovanni Urso saprà consigliarvi la soluzione migliore per valorizzare il vostro seno. Le tecniche e gli interventi indicati sopra sono solo esempi di interventi possibili. Ogni donna ha i duoi desideri, le sue apsettative e proprie caratteristiche fisiche. Quindi la personalizzazione dei possibili interventi va fatta dopo una valutazione accurata con il Dottore.
Teniamo inoltre conto che sempre più spesso gli interventi al seno vengono accompagnati ad altri interventi che modellano ulteriormente l'aspetto fisico nel suo complesso. Ad esempio la chirurgia al seno può essere abbinata al rimodellamento del corpo e alla liposcultura.

Chiama subito! 338 829 7929

Dr. Giovanni Urso. Per appuntamenti, consulti e informazioni sulla tua bellezza!

Dr. Giovanni Urso

Telefono:

Indirizzo:

via Andrea Costa, 160 - Bologna

Contattaci

Ti rispondiamo entro poche ore

Seno Tuberoso

Seno Tuberoso

Seno Tuberoso

Intervento per correggere il seno tuberoso e altre anomalie mammarie

Cos’è il seno tuberoso?

Seno Tuberoso - Dr. Urso- Dr. Urso

Il seno tuberoso è una anomalia mammaria piuttosto comune, e si chiama così in quanto un od entrambe le mammelle assumono una forma “a tubero” o "a tubo". Questo è determinato da uno sviluppo anomalo della ghiandola mammaria che è concentrata in modo innaturale nella regione dietro all’areola. L'effetto estetico è che la mammella risulta come strozzata nella parte inferiore. Si tratta di una patologia che non si risolve con la crescita.

Ovviamente non tutti i seni tuberosi devono essere fonte di preoccupazione. Vii sono infatti pazienti che manifestano alterazioni così lievi da risultare difficilmente individuabili e rilevabili. Il seno tuberoso non dà alcun sintomo se non a livello negativo di autostima e capacità di relazione.

Nei casi più evidenti a livello estetico e di autostima, l'unica soluzione passa per la via chirurgica, che consiste in una tecnica complessa, ma non impegnativa per la paziente.

Le cause del seno tuberoso

Le cause che determinano la presenza di un seno tuberoso non sono ancora note. Si ritiene che possa essere generato da fattori ambientali e fattori dietetici. In particolare, una accentuata esposizione a inquinanti ambientali e l'assunzione involontaria di ormoni assunti con l'alimentazione.

Come si presenta il seno tuberoso

Il seno tuberoso presenta una forma anomala più o meno accentuata rispetto a un seno normale, eccezion fatta per i casi estremamente lievi. A seconda della accentuazione di questa patologia, oltre alle dimensioni, possono presentarsi:

  • la costante presenza di un insufficiente sviluppo dei quadranti inferiori del seno
  • il diametro della areola risulta aumentato, vista la concentrazione di tessuto mammario in quell'area
  • la mancanza o riduzione del solco sottomammario
  • una spaziatura amia fra le due mammelle
  • la presenza del seno cadente

La malformazione del seno può presentarsi in una mammella o in entrambe. In questo secondo caso, spesso la malformazione non è uguale tra le due mammelle, e questo determina anche asimettria tra le due.

L'intervento di correzione del seno tuberoso

Come detto, l'unica soluzione per correggere la malformazione è l'intervento chirurgico.

Le tecniche di intervento variano a seconda della gravità della patologia. Solitamente viene corretta con l'aumento della base della ghiandola mammaria, in modo da eliminare l'effetto cadente e quindi espandendo la pelle soprastante.

Contestualmente il chirurgo può anche procedere ad un intervento di mastopessi, mastoplastica additiva o di lipofilling per aumentare le dimensioni, se la paziente lo richiede.

Per i migliori risultati, solitamente si sceglie di utilizzare le tecniche sopra indicate, combinate tra loro.
Si procede pertanto con l'esecuzione del lipofilling, che ha l'obiettivo di modificare aspetto e ampiezza del seno reinserendo il grasso autologo. Successivamente si esegue l'intervento di mastoplastica additiva, inserendo impianti protesici sempre certificati per conferire nuovo volume al seno.
La durata dell'intervento dipende ovviamente dalla tecnica utilizzata dal Chirurgo e dalla diversa difficoltà delle tecniche combinate utilizzate. Di solito la durata dell'intervento varia da 1 ora fino alle 3 ore, e viene eseguito in regime di anestesia totale.

Le cicatrici solitamente sono minime, scarsamente visibili e localizzate intorno all'areola.

Per il seno, vedi anche: Mastoplastica additiva

Chiama subito! 338 829 7929

Dr. Giovanni Urso. Per appuntamenti, consulti e informazioni sulla tua bellezza!

Dr. Giovanni Urso

Telefono:

Indirizzo:

via Andrea Costa, 160 - Bologna

Contattaci

Ti rispondiamo entro poche ore

Sostituzione protesi mammarie

Sostituzione Protesi Mammarie

Sostituzione Protesi Mammarie

La Sostituzione Protesi Mammarie per modificare la forma del seno

Perchè si procede alla Sostituzione Protesi Mammarie?

Sostituzione Protesi Mammarie - Dr. Urso

L'intervento di Sostituzione Protesi Mammarie consiste nella sostituzione delle protesi al seno con nuove protesi. E' una pratica abbastanza frequente, vista la grande diffusione di protesi al seno presenti oggi in Italia. Come sappiamo, le protesi al seno sono  innestate durante l'intervento di mastoplastica additiva, ed hanno l'obiettivo di migliorare il volume e la forma del seno. E' previsto però che nel corso del tempo le protesi possono dover essere sostituite. Le motivazioni più comuni sono:
  • il paziente desidera cambiare il tipo o le dimensioni delle protesi
  • molto più frequente, si tratta di riposizionare la protesi mammaria
  • aumenta quindi l’autostima della paziente
  • migliora l’aspetto complessivo del seno
  • elimina i fastidi e i problemi causati dall’incapsulamento
  • la sostituzione si rende necessaria per l'insorgenza di complicanze
  • la rottura della protesi (ci riferiamo a protesi di vecchia generazione)
  • si presentano malformazioni e deformazioni dovute a usura del materiale che le compone.
Rassicuriamo tutte le pazienti che le protesi utilizzate dal Dr. Urso sono protesi mammarie di ultima generazione, certificate e delle migliori marche, realizzate con materiali e tecnologie all'avangardia, e che quindi non vanno sostituite ma solo controllate periodicamente.

L'intervento di sostituzione protesi mammarie

Il Chirurgo valuta il tipo di tecnica più adatta per accedere alla sacca che contiene la protesi e procedere successivamente alla sua sostituzione. In alcune circostanze si procede all'utilizzo dello stesso tipo di protesi. Di solito si preferisce accedere alla protesi già innestata utilizzando lo stesso ccesso utilizzato in precedenza, approfittando della cicatrice già esistente. Al termine dell'intervento, il chirurgo procede ad applicare una benda compressiva che verrà tolta approssimativamente dopo 24 ore. Dopodichè la paziente dovrà indossare un reggiseno postoperatorio per circa un mese. Si consiglia di non esporsi al sole e di non praticare attività fisica per tutto il primo mese. Le uniche controindicazioni all'esecuzione dell'intervento di sostituzione protesi mammarie sono rivolte alle donne che stanno allattando o in stato interessante.

Chiama subito! 338 829 7929

Dr. Giovanni Urso. Per appuntamenti, consulti e informazioni sulla tua bellezza!

Dr. Giovanni Urso

Telefono:

Indirizzo:

via Andrea Costa, 160 - Bologna

Contattaci

Ti rispondiamo entro poche ore

Mastopessi

Mastopessi

Mastopessi

Intervento di Mastopessi per il modellamento e sollevamento del seno. Per tutte le età.

Cos’è la mastopessi

Mastopessi - Dr. Urso

La mastopessi è l'intervento di chirurgia estetica, praticato per correggere il cosidetto "seno cadente". Esistono varie tecniche chirurgiche per effettuarla. A seconda della tecnica adottata, il chirurgo operante inciderà il seno in maniera diversa. Dopo l'intervento, è previsto un periodo di ricovero della durata di qualche giorno. In quest'arco di tempo, il personale medico monitora le condizioni della paziente a intervalli regolari, assicurandosi che tutto proceda per il meglio. E' comunque pur sempre un'operazione di chirurgia maggiore, quindi non è esente di rischi e complicanze. E' comunque un intervento che può essere effettuato a qualsiasi età della donna.

La Mastopessi - definizione

Definita anche come lifting del seno, è l'intervento di chirurgia estetica finalizzato principalmente alla correzione del cedimento del seno, che ne determina lo spostamento verso il basso.

In cosa consiste la Mastopessi

L’operazione consiste in una ristrutturazione dell’anatomia della mammella. A seguito di questo intervento il seno viene sollevato e reso più tonico, dovuto alla rimozione selettiva della cute mammaria eccedente. La mastopessi semplice non comporta quindi un aumento di volume della mammella. Comporta piuttosto una leggera diminuzione di volume conseguente alla "compattazione" dei tessuti. Qualora fosse richiesto anche un aumento di volume mammario, l’intervento di mastopessia potrà essere integrato con una operazione contemporanea di Mastoplastica Additiva. Questo significa che il Chirurgo inserirà apposite protesi mammarie volte proprio ad aumentare il volume del seno. Una valida alternativa è anche procedere all'aumento del seno con l'autotrapianto di grasso.

Chiama subito! 338 829 7929

Dr. Giovanni Urso. Per appuntamenti, consulti e informazioni sulla tua bellezza!

Dr. Giovanni Urso

Telefono:

Indirizzo:

via Andrea Costa, 160 - Bologna

Contattaci

Ti rispondiamo entro poche ore

Mastoplastica Riduttiva

Mastoplastica Riduttiva

Mastoplastica Riduttiva

Se il volume del tuo seno è eccessivo, e ti provoca disagi e fastidi fisici, allora la Mastoplastica Riduttiva è il giusto intervento. Riacquista la tua forma migliore!

Che cosa è la Mastoplastica Riduttiva

mastoplastica riduttiva - Dr. Urso

La mastoplastica riduttiva è l’intervento di Chirurgia Estetica per la riduzione il volume di un seno di grandi dimensioni, e conseguentemente per il suo sollevamento.

Questo intervento rappresenta pertanto l'esatto opposto della mastoplastica additiva. E' un intervento ovviamente invasivo e consiste nella riduzione ed eliminazione di una parte dei tessuti presenti nelle mammelle. Si esegue in anestesia generale, eseguendo una incisione al seno che può lasciare una cicatrice più o meno evidente. Questo dipende anche dal tipo di intervento che si pianifica inseme al Chirurgo Estetico.
La fase post-operatoria può durare anche alcuni mesi, ma i benefici dell'intervento sono fin da subito rilevabili.

Come si esegue l'intervento di Mastoplastica Riduttiva?

Lo scopo principale è quello di elminare una parte di tessuti, quali tessuti adiposi, ghiandolari e cutanei, che compongono le mammelle. L'eliminazione tiene oviamente conto dell'aspetto globale del seno che verrà ottenuto, per essere il più naturale possibile.
Al termine dell'intervento, il Chirurgo Estetico avrà cura di rimodellare la zona dei capezzoli e dell'areola.

Quando effettuare l'intervento di Mastoplastica Riduttiva

E' evidente che questo intervento si esegue soprattutto per esigenze estetiche. La paziente può non più sopportare l'imponente volume del seno, che determina problemi psicologici e dolori fisici.
E proprio le conseguenze di tale volume sul fisico in generale sono spesso la motivazione a sottoporsi a questo intervento.
I problemi fisici che un abbondante volume di seno può generare sono:

  • dolore cronico alla schiena, collo e spalle. La motivazione è data dall'eccessivo peso del seno che grava su queste parti
  • irritazioni della pelle, sopratutto nella parte inferiore del seno
  • solchi profondi sulle spalle lasciate dalle cinghiette del reggiseno.
  • impossibilità a svolgere una corretta attività fisica e sportiva
  • difficoltà nel dormire

L'intervento di Mastoplastica riduttiva può essere eseguito a qualsiasi età. Ovviamente riteniamo corretto attendere la fine dello sviluppo, nel caso di pazienti adolescenti, ed attendere il termine di gravidanza. Questo perchè dopo la gravidanza è possibile un naturale accrescimento del volume del seno, rendendo parzialmente inutile l'intervento.

Chiama subito! 338 829 7929

Dr. Giovanni Urso. Per appuntamenti, consulti e informazioni sulla tua bellezza!

Dr. Giovanni Urso

Telefono:

Indirizzo:

via Andrea Costa, 160 - Bologna

Contattaci

Ti rispondiamo entro poche ore

Ginecomastia

Ginecomastia

Ginecomastia

Intervento al petto dell'uomo per ridurne il volume.

Cos’è la ginecomastia

Ginecomastia - Dr. Urso

La ginecomastia è un sintomo che indica un anomalo sviluppo delle dimensioni del petto di un uomo. Questo rigonfiamento determina un aspetto tipicamente femminile del petto dell'uomo (chiamato solitamente "seno di donna").
Tale tipo di intervento rientra nei tipici interventi di Chirurgia del Seno (anche se maschile).
Ecco allora che le conseguenze possono incidere sulla sfera sociale e sessuale dell'uomo. Negli ultimi anni sempre più spesso gli uomini si sottopongono all'intervento di Chirurgia Estetica di ginecomastia.

Quali sono le cause della Ginecomastia?

Principalmente le cause che determinano un eccessivo rigonfiamento delle mammelle maschili sono di natura genetica, alimentare, ormonale, farmacologica o possono anche dipendere da altre patologie associate.
In particolar modo assistiamo negli ultimi anni a motivazioni farmacologiche, quali steroidi anabolizzanti, farmaci utilizzati per il trattamento HIV e farmaci anti depressivi.
In ogni caso, la causa è determinata a livello metabolico da un eccessiva presenza di estrogeni a danno di una ridotta presenza di testosterone.

Il trattamento della ginecomastia

In alcuni casi, il processo può regredire e risolversi spontaneamente.
In altri casi esistono trattamenti farmacologici che aiutano la regressione del gonfiore e del volume del petto.
Molto frequentemente però l'uomo ricorre all'intervento di chirurgia estetica, per risolvere in maniera rapida e definitiva questo disagio.

Se la natura della ginecomastia è determianta da un eccesso di tessuto adiposo presente nella zona, di solito si interviene con la liposuzione, eseguita in anestesia locale.

Nel caso di cause a livello ghiandolare, si può eseguire l'asportazione chirurgica della ghiandola mammaria, che si esegue in regime di Day Hospital. In tal caso viene eseguita una piccola incisione nella metà inferiore dell'areola per asportare il tessuto ghiandolare.
Dopo qualche giorno il paziente riprende le normali attività lavorative.

Chiama subito! 338 829 7929

Dr. Giovanni Urso. Per appuntamenti, consulti e informazioni sulla tua bellezza!

Dr. Giovanni Urso

Telefono:

Indirizzo:

via Andrea Costa, 160 - Bologna

Contattaci

Ti rispondiamo entro poche ore

Dr. Giovanni Urso - Medico Chirurgo Estetico
via Andrea Costa, 160 - Bologna - P.Iva IT 03794020374
Iscrizione Ordine dei Medici di Bologna: n. 11047 del 31.03.1987

Privacy Policy Cookie Policy Mappa del sito